manueldallan
DI COSA MI OCCUPO PRINCIPALMENTE

DI COSA MI OCCUPO PRINCIPALMENTE

Da quando ho smesso di giocare, nel 2011 mi sono occupato principalmente di crescere come allenatore, frequentando fin da subito i corsi obbligatori della mia federazione e non solo, corsi di formazione per il rugby ma anche di primo soccorso con uso del defibrillatore, corsi per personal trainer e corsi di pnl. Arrivato ha merano creando un piccolo club, allenando bambini dai 6 ai 13 anni e contemporaneamente portando avanti molti progetti sportivi in molte scuole dell’alto Adige. Progetti di prevenzione bullismo (train friendes con la scuola alberghiera Cesare Ritz di merano) progetti in scuole superiori con ragazzi di tutti i tipi, da quelli impegnati nello studio a quelli per i quali la scuola e tutte le attività connesse erano una perdita di tempo, portando tutti a trovare piacere in una crescita collettiva. Il mio ultimo progetto lo sto affrontando ora (settembre 2022) in una scuola di bolzano dove i ragazzi, dopo due anni di pandemia, trovano difficoltà a trovare chiavi di lettura per relazionarsi in modo corretto con insegnanti e compagni. Attraverso il gioco del rugby, che permette un contatto che parte dal moderato in un crescendo di intensità, riusciamo a riconnettere i ragazzi sotto un aspetto fondamentale della loro crescita, cioè l’aspetto affettivo, affrontiamo la paura di mettersi in gioco, la paura di fare una brutta figura con i compagni, le difficoltà di entrare in connessione anche fisica con gli amici. Provo soddisfazione a trovare situazioni difficili da gestire perché sono quelle che mi permettono di esplorare lati di me stesso che non conosco. Noi tutti conosciamo la difficoltà di affrontare una situazione dove un altro essere umano cerca a provocarti per motivi che principalmente sono legati a cattive abitudini relazionali. Riuscire a trovare uno spiraglio nel ragazzo che ti permette di iniziare una piccola relazione di fiducia e stima, mi gratifica, mi matura, mi forma come educatore e allenatore. Quindi io principalmente mi occupo della mia crescita per portare le mie conoscenze a tutti coloro che incontro nel mio stesso percorso di educatore